Ambrì vittorioso a Langnau

Grassi
KEY Grassi

L'Ambrì torna dalla trasferta di Langnau con tre punti d'oro, conquistati grazie al successo per 3-2 ottenuto alla Ilfis. 

Una volta di più Grassi e compagni si sono trovati a inseguire, ma Formenton ha risposto al vantaggio dei Tigers siglato da Grossniklaus ancora nel primo periodo. Il canadese ha poi fornito l'assist a Buergler per il 2-1 al 25', mentre Virtanen ha trovato al 57' quello che sembrava il punto finale. 

Saarela è tuttavia riuscito a riaprire la contesa a 151" dal termine con quella che però è stata la rete che ha definito il punteggio.

Ginevra a lungo senza Le Coultre

Lo sfortunato numero 90
KEY Lo sfortunato numero 90

Il Ginevra dovrà fare a meno di Simon Le Coultre per diverse settimane. Il difensore si è infortunato alla parte alta del corpo nella sfida di martedì alla Gottardo Arena con l'Ambrì, ed è in seguito stato operato in un ospedale di Lugano, dove è ancora degente. In questa stagione il 23enne, 17 volte nazionale rossocrociato, ha messo a referto 6 gol e 13 assist.

Il Lugano stende l'Ajoie

La gioia di Arcobello e Connolly
KEY La gioia di Arcobello e Connolly

Impegnato contro il fanalino di coda Ajoie, il Lugano ha ottenuto la sua quarta vittoria di fila, piegando i giurassiani per 5-2 alla Cornèr Arena.

In pista con la stessa formazione dell'ultima uscita e sorretti ancora da Schlegel, i bianconeri hanno confermato il loro ottimo momento di forma, andando a segno con tutte e quattro le linee. Di Arcobello, Carr, Granlund, Zanetti e Fazzini le cinque reti dei padroni di casa, tutte cadute prima dei punti di Asselin e Vouillamoz.

Il Lugano, decimo, conta ora rispettivamente tre e quattro punti di vantaggio su Langnau e Ambrì.

Spacek tornato sul ghiaccio

Michael Spacek
KEY Michael Spacek

In vista della sfida contro il Langnau di sabato sera, Luca Cereda può sorridere: il suo top scorer Michael Spacek ha recuperato più in fretta del previsto dall'infortunio patito a Kloten e si è allenato regolarmente.

Non si sa ancora se il ceco ci sarà alla Ilfis, dove in ogni caso l'Ambrì cercherà i 3 punti: "Siamo arrivati al punto della stagione in cui ogni partita è importante", ha detto il coach dei biancoblù, "la affronteremo seriamente per ottenere più punti possibili".

Indefinito intanto il futuro di Ruefenacht: "L'abbiamo visto bene, ora dovremo sederci a ragionare".

Klok multato per simulazione

Lukas Klok
KEY Lukas Klok

Il difensore del Lugano Lukas Klok è stato punito con una multa di 2'000 franchi per aver simulato di aver subito un fallo. Il fatto è accuto durante la sfida con lo Zurigo dello scorso 20 gennaio. Nella stessa pena sono incorsi il portiere del Bienne Harri Säteri e l'attaccante dello Zugo Carl Klingberg.

De la Rose fedele a Gottéron

Jakob de la Rose
KEY Jakob de la Rose

Il Friborgo ha comunicato di aver rinnovato di ulteriori due anni il contratto di Jacob de la Rose. Arrivato ad inizio stagione, il 27enne svedese ha disputato 36 partite con i burgundi, mettendo a segno 10 reti e 7 assist.

Ambrì su Simon Bodenmann?

Bodenmann
KEY Bodenmann

Secondo quanto riportato dal Tages Anzeiger, l'Ambrì sarebbe interessato all'ingaggio di Simon Bodenmann.

L'attaccante dello Zurigo, il cui contratto con i Lions scade al termine della corrente stagione, sarebbe sul taccuino di Paolo Duca per il prossimo anno. Il 34enne nell'attuale campionato ha messo a referto 22 punti in 40 partite, di cui 12 reti.

I leventinesi sarebbero anche sulle tracce di Manix Landry, figlio del coach dei Ticino Rockets Éric. Secondo Omar Gargantini però per assicurarsi i servigi del 20enne con licenza svizzera si profila un derby con il Lugano.

Lugano, blocchi confermati

Gianinazzi, dopo le tre vittorie consecutive, sembra logicamente intenzionato a confermare i blocchi visti all'opera. E di conseguenza in porta anche contro l'Ajoie ci dovrebbe essere Schlegel.

Con Riva e Walker sempre fermi ai box, l'unica novità è stata quindi la sessione d'allenamento effettuata alla Reseghina. Da lunedì per quattro giorni la pista principale è infatti stata occupata dalle infrastrutture per lo spettacolo di Checco Zalone.

L'allenatore bianconero non ha invece intenzione di scherzare con i giurassiani: "Sarà una battaglia dove vorremo confermare la solidità difensiva".