Moto: Brevi: Dakar ad al-Attiyah e Benavides

Rally: la 45a edizione della Dakar, conclusasi a Dammam (Arabia Saudita), ha visto il quinto successo tra le auto di Nasser al-Attiyah e il secondo tra le moto di Kevin Benavides. Il 52enne qatariota ha preceduto di 1h20' Sébastien Loeb, al quale non sono bastate 7 vittorie di tappa, 6 delle quali consecutive (nuovo record della corsa). Il 34enne argentino ha invece vinto per soli 43" sull'australiano Toby Price.

Formula 1: Vasseur Team Principal Ferrari

Formula 1:Frédéric Vasseur è il nuovo Team Principal e General Manager della Ferrari. Prenderà il posto di Mattia Binotto, il quale si era dimesso lo scorso 29 novembre. Il 54enne francese lascerà l'Alfa Romeo Sauber, nella quale era arrivato nel 2017 e dove ricopriva lo stesso ruolo, alla fine del mese di dicembre e dal 9 gennaio assumerà le sue funzioni a Maranello. A Hinwil arriva invece il tedesco Andreas Seidl, dalla McLaren, la quale invece ha ingaggiato l'italiano Andrea Stella.

Formula 1: Niente GP di Cina nel 2023

Il GP di Cina 2023, previsto a Shanghai nel weekend del 15-16 aprile, non si terrà come inizialmente previsto e mancherà nel calendario per il quarto anno di fila. Lo ha reso noto la stessa F1, specificando che la motivazione risiede nelle difficoltà della situazione legata al coronavirus. L'organizzazione è in cerca di sedi alternative pronte a prendere il posto di quella asiatica.

Formula 1: Binotto se ne va dalla Ferrari

Mattia Binotto, al centro delle critiche da diverso tempo e annunciato a metà novembre come partente dalla Ferrari, non ha atteso la decisione della scuderia ma ha rassegnato le dimissioni da Team Principal della squadra di Formula 1.

Il Cavallino Rampante ha subito comunicato di aver accettato la decisione del 53enne che era in carica dal 2019. Ora si attende di conoscere chi sarà il suo successore.

Voci di corridoio indicano che a partire da gennaio a guidare la squadra sarà Frédéric Vasseur, l'ingegnere francese a capo del team Alfa Romeo.

Formula 1: Vince Verstppen, Leclerc chiude 2o

Max Verstappen ha chiuso con l'ennesimo successo, il 15o dell'anno, la stagione 2022 che lo ha incoronato per la seconda volta campione del mondo. Alle spalle dell'olandese Charles Leclerc ha vinto il duello con Sergio Perez, facendo così suo il 2o posto nella classifica piloti. 

Quarto fino a pochi giri dal termine, Lewis Hamilton ha dovuto abbandonare la corsa, concludendo per la prima volta in carriera un'annata senza vittorie. Il suo 299o GP ha invece segnato la fine della carriera di Sebastian Vettel. 

Poca gloria per le Alfa Romeo, con Guanyu Zhou 12o e Valtteri Bottas 15o. 

Moto: Brevi: Aegerter da record in Superbike

Moto: Dominique Aegerter ha chiuso in bellezza un'annata da ricordare. Laureatosi campione del mondo di Supersport per la 2a volta già lo scorso weekend, il bernese ha conquistato a Phillip Island il suo 17o successo (su 24 gare) arrivando a un totale record di 498 punti. Il margine sul suo principale concorrente e compagno di team Lorenzo Baldassarri ammonta addirittura a 110 punti. Nella prossima stagione il 32enne elvetico gareggerà nella categoria superiore delle Superbike. 

Formula 1: Di Verstappen l'ultima pole

Il campione del mondo in carica Max Verstappen ha firmato la pole position nelle qualifiche dell'ultimo Gran Premio dell'anno in programma negli Emirati Arabi, nel quale nella scorsa stagione conquistò il suo primo titolo.

A sorridere nelle qualifiche del sabato è quindi stata la Red Bull, che ha piazzato in prima fila pure Perez. Alle loro spalle ci saranno le Ferrari di Leclerc e Sainz, poi le Mercedes di Hamilton e Russell.

Nell'ultimo GP della sua carriera Vettel ha firmato il nono tempo, mentre le Alfa Romeo scatteranno dalla 15a con Zhou e dalla 18a con Bottas.

Formula 1: Schumacher senza monoposto nel 2023

Il futuro di Mick Schumacher in Formula Uno si fa decisamente incerto. Il figlio d'arte ha infatti perso il suo posto alla Haas, sostituito da Nico Huelkenberg, e difficilmente troverà una vettura libera per il 2023. L'unica possibilità è che lo statunitense Logan Sergeant, atteso alla Williams, non riesca ad ottenere la super licenza per la massima serie bucando l'ultima gara di Formula 2.